ESPERIMENTI LETTERARI Poesie

Quercia solitaria

9707054aac33b99b514880de8e96d9c4-736x450
Il Capellaio Matto

Quercia solitaria

 

Solitaria ove nulla regnava
giaccio qui ormai spoglia, ormai priva,
della giovane età che m’abbelliva;
resto qui ad aspettare ignara.

Solo primavera che mai rivedrò,
e mi nutro del gelo invernale
incastonato nel mio naturale
reticolo venale già da un po’.

Schiudo ai poeti tali misteri
che sempre li ritrovo ai miei piedi:
chi per gioco, chi per melanconia,
chi per ricordo o per compagnia.

Silenziosa la mia chioma ascolta
il mondo intero che la circonda
e nuovamente mi ritrovo sola
ad asciugarmi il naso che cola.

 

——————————————————————

Questo articolo ti è piaciuto? Condividi, lascia un like o un commento!
A te non costa niente, per noi è un feedback importante!
Seguici anche sulla nostra pagina facebook QUA!

Comments

comments

About the author

Il Capellaio Matto

Il Capellaio Matto

Se questa è la Via,
qui nascerà il mio mondo;
dove tutto è follia
ma il pensiero è rotondo.

Leave a Comment