Autori

Rorschach

Rorschach

Studente di ingegneria, lettore di fumetti, bassista occasionale, amministratore e scrittore sconclusionato.
Non credo nelle descrizioni da blogger e quello che leggo su internet, non dovreste farlo neanche voi. Forse. Chissà. Meh. Fanculo.

Noise

Noise

Sono Noise, il rumore. Sono il battito del cuore e l'affanno del respiro. Sono il ticchettio che ti tiene sveglio la notte. Sono il ronzio che ti perseguita assieme all'afa estiva. Sono il disturbo di frequenza mentre cerchi la tua stazione radio preferita. Sono i tuoi passi che battono sull'asfalto quando vuoi stare da solo. Il rumore ha un colore e una voce, la mia.
Lasciatevi andare alla brezza del mare, perché il rumore delle onde è forte.
Ho una casa o meglio un club e puoi trovarmi là: noisclab@gmail.com

Il Capellaio Matto

Il Capellaio Matto

Se questa è la Via,
qui nascerà il mio mondo;
dove tutto è follia
ma il pensiero è rotondo.

πρστ

πρστ

Questo sarebbe lo spazio per le classiche "informazioni biografiche", giusto? Ma la scelta di cosa scrivere non è facile. Abbozzare una biografia ancora meno; un'autobiografia è dunque quasi impossibile, specialmente se non si ha ancora fatto nulla di importante e se agli altri non interessa poi molto chi sei. Siate sinceri, vi interessa davvero? Beh, una volta ho preso un aereo. Ecco, posso dire di esser andato in aereo, un'esperienza emozionante, provate.

OsservatoreInquieto

OsservatoreInquieto

Sono nato abbastanza controvoglia in un epoca in cui era troppo tardi per avere poi qualcosa da rimpiangere e in cui era troppo presto per sprofondare bellamente nelle delizie della mediocrità, sono poi cresciuto attraversando fasi per cui mi hanno insegnato inutilmente che dovrei avere un qualche tipo di nostalgia, ma ora sono qui. Ora che probabilmente tutto e già stato detto e fatto, ora ho voglia di provare a mettermi in gioco. Sono essenzialmente cinico, incoerente e pusillanime fino alla nausea, ma sono convinto che la musica sia tutto, e che il cinema qualcosa di più, e se è qualcosa che si può spiegare vorrei provarci assieme a chi ha voglia di ascoltarmi... per il resto niente, il bello di internet è che sembri meno misero di come sei davvero.

Creepypasta Forum

Creepypasta Forum

Siamo il Creepypasta Forum, un ritrovo web in cui gli utenti possono giovare di Creepypasta, leggende e misteri più famosi in circolazione. Offriamo la possibilità agli stessi utenti di ampliare il bagaglio del Forum con le loro "paste", i loro racconti horror e molto altro ancora. Ospitiamo diverse tematiche e ambiti culturali e non: in poche parole, un mondo intero da esplorare.

UdM

UdM

L’Universitario di Merda nasce in modo fortemente autoironico nel 2014 con l’obbiettivo di diventare sia Bibbia universitaria sia una raccolta quotidiana di testimonianze reali, specchio di una parte di società che naviga tra l’invisibile e il volutamente ignorato dalla maggior parte dei mass media: gli universitari del Belpaese.

The Good Fella

The Good Fella

“E ciò che è scritto bene, e ciò che scritto male... c'è davvero bisogno di chiederlo a Lisia o a qualunque altro oratore o poeta abbia scritto, o scriverà, di politica o d'altro, in metro o in prosa? E ciò che è bene, Fedro, e ciò che non è bene – dobbiamo chiedere ad altri di dirci queste cose?”

Sono tra quelli che, forse per non aver mai avuto una motocicletta, hanno cercato per anni questo pensiero senza accorgersi di averlo dentro da sempre.

Eulalia

Eulalia

Sono una studentessa di Medicina a tempo pieno e una scrittrice a tempo perso, all’anagrafe ho ventidue anni. In realtà, credo di non averne compiuti ancora diciotto.

iltiponormale

iltiponormale

TU AMI QUESTO BLOG.
TU AMI QUESTO BLOG.
TU AMI QUESTO BLOG.
Ok, se non sono riuscito a convincerti con l'ipnosi prova a leggere qualche mio articolo, forse così funzionerà!

Studente a tempo perso, odio le descrizioni e tutto ciò che c'è da sapere di me lo metto a nudo in ciò che scrivo. Se volete saperne di più non vi resta che leggermi. O contattarmi.

The Weeping Willow

The Weeping Willow

Studentessa, amo fare tante cose che a volte odio nella stessa misura: faccio delle arti la fuga da tristezza e noia, ma non posso scappare dall’incertezza e dall’insoddisfazione. Preferisco non espormi, dal momento che, in qualsiasi modo qualcosa si dica o si faccia, verrà recepita in maniera differente ed in base alla visione del tutto che l’esterno vuole avere. In questo blog mi esporrò, almeno in parte, per la prima volta.
Proviamoci.

Prediligo la filosofia secondo cui più conosci te stesso, più conosci il resto e viceversa. La natura umana, in fondo, può essere un libro aperto. Eppure, tutto ruota intorno all'illusione.

rosaelefante

rosaelefante

Il rosaelefante nasce dalla testa di un cucciolo abbandonato.
Lo visita nel sonno, per placare i suoi incubi con il suono della tromba ed insegnargli a volare.
Svanisce in una nuvola al nascere del sole, ma tornerà tutte le notti, ogni volta in un sogno diverso, perché il rosaelefante è, anzitutto e soprattutto, un abile trasformista.
Sopravvive nascosto ai mostri dell'inconscio, ne assimila i segreti e quando cala la notte fugge, rapido e silenzioso.
Si rifugia nei sogni e, seduto su di una grande pietra, comincia a raccontare.

Io sono un rosaelefante e queste sono le mie storie.

Cane Nudo

Cane Nudo

Solamente un cane nudo.

Ivàn Karamazov

Ivàn Karamazov

Jambo

Jambo

Ehi, sicuramente avrete sentito parlare di Jambo. No? Male.
Jambo ama la musica (in quanto batterista), è uno studente di Ingegneria (purtroppo), appassionato di calcio (per la gioia di qualcuno e l’odio di qualcun altro) e con voglia, tanta voglia, di scrivere.
Vi sembra che uno che parla di sé in terza persona sia normale? Forse.
Può uccidervi nel sonno perché è convinto che russiate apposta per non farlo dormire? Può essere.
Tagliando corto, Jambo, in circostanze misteriose, è finito a scrivere per questo blog. Si fa trascinare dal corso degli eventi, lui. Non può farne a meno.

Clarisse McClellan

Clarisse McClellan

Nel tentativo di esprimere le folgorazioni divine che mi sono abituali, finisco sempre per dire cose incomprensibili, o più spesso cavolate ignorabili.

"Non voleva sapere, per esempio, come una cosa fosse fatta, ma perché la si facesse. Cosa che può essere imbarazzante.
Ci si domanda il perché di tante cose, ma guai a continuare: si rischia di condannarsi all' infelicità permanente"

Meeva

Meeva

Laureanda in Neuroscienze, tanguera a tempo perso, blogger con un po' di esperienza. Scrivo fin dalla più tenera età e cerco di farlo decentemente. Mille progetti e sempre poco tempo.
Cerco di conciliare scienza e scrittura, con risultati che... beh, giudicherete voi.

Emiliano Brazzoli

Emiliano Brazzoli

Potrei iniziare una lunga e tediosa introduzione che nessuno tanto leggerebbe, quindi voglio essere schietto: questo è solo un altro scrittore (per di più alle prime armi). Tratterò storie con il tema principale del surreale e/o del no sense: sono un tipo realista. In un mondo dove la gente ha come massima aspirazione far figli ogni cosa sembra normale.

Bazlen

Bazlen

L'informazione biografica serve a dare notizie sulla persona che sta scrivendo. Il problema è che non sono bravo con i fantasy.

Individuo

Individuo

Sono Individuo, ho scelto questo nick perchè credo nell'importanza di rivalutarci come individui in questa società e in questo paese.
Siamo stati abbastanza "massa" divisi sulle partite di calcio come sulla politica, schieramenti opposti si creano anche sulle notizia d'attualità, informazione-controinformazione eppure l'importante è scegliere uno schieramento, una "parte" e combattere a suon di post e di commenti.
Ecco perchè penso che prima del tanto abusato invito a "informarsi" ci dovrebbe essere l'invito a essere individui, a pensare con la propria testa, ad esercitare il ragionamento critico.

Gianluca Giombi

Gianluca Giombi

Sarò breve.

https://www.facebook.com/gianluca.giombi.3
gianluca.giombi@hotmail.com

Nadja

Nadja

La realtà è arte virtuale.
Sto provando a dargli una consistenza.

Void

Void

"Fatti non foste a viver come bruti."
Sicuro?
[clearlyvoid@gmail.com]

Giulia Fabbretti

Giulia Fabbretti

Studentessa di lettere ed aspirante scrittrice confusa, cerco di capire me stessa attraverso le storie degli altri e gli altri attraverso le mie storie.