ESPERIMENTI LETTERARI Poesie

A Dana

13141084_1331907033502614_994857117_n.png
The Weeping Willow

A Dana

 

Gioiosa Dana, insolita fanciulla,
mi hai portata qui
a contemplare il mare,
ad ascoltare i gabbiani
e spirare col vento.
Dana, diletta, mi hai salvata
dal turpe delitto innominato;
la tua armonia quasi mi addolora
come un ago nel cuore.
Sei atarassia, leggiadria, meditazione.
Dana, ridente sirena degli abissi più puri,
il tuo sguardo cela il segreto dell’essere perfetto.
Il tuo deglutire è il suono dell’erba che cresce.
Il tuo godere è l’inarrestabile fluire di un fiume in piena.
Sei la brezza, l’ebbrezza.
Sei fortezza, gaiezza.
Purezza e saggezza.
“È questo il nostro Dio”
È questo il nostro Dio:
il mare, il vento, il gabbiano
e noi, amanti, figlie della Madre,
fra penne e pennelli,
fra immagini e parole,
siamo uno dei migliori prodotti
del Suo silenzio.

——————————————————————

Foto di copertina di Maud Chalard.

——————————————————————

Questo articolo ti è piaciuto? Condividi, lascia un like o un commento!
Seguici anche sulla nostra pagina facebook QUA!

Comments

comments

About the author

The Weeping Willow

The Weeping Willow

Studentessa, amo fare tante cose che a volte odio nella stessa misura: faccio delle arti la fuga da tristezza e noia, ma non posso scappare dall’incertezza e dall’insoddisfazione. Preferisco non espormi, dal momento che, in qualsiasi modo qualcosa si dica o si faccia, verrà recepita in maniera differente ed in base alla visione del tutto che l’esterno vuole avere. In questo blog mi esporrò, almeno in parte, per la prima volta.
Proviamoci.

Prediligo la filosofia secondo cui più conosci te stesso, più conosci il resto e viceversa. La natura umana, in fondo, può essere un libro aperto. Eppure, tutto ruota intorno all'illusione.

Leave a Comment