ESPERIMENTI LETTERARI Storie

Erotismo

12935316_1233230333373589_1400652372_n
Eulalia
Scritto da Eulalia

Erotismo

 

Prima ci appoggia le labbra, ed è come se sprofondassero. Solo dopo è la volta della lingua, che si muove lentamente, esplora, gusta tutte le possibilità di quel sapore inebriante, prima di ritirarsi un poco. La pelle sembra cedere sotto quel tocco morbido e deciso allo stesso tempo, come la crosticina tenera di un cuore più denso e profondo, che pare quasi di sentir palpitare. Azzarda un primo morso delicato, che non spezza affatto l’incantesimo: anzi, lo rende più piccante e gustoso.

Le linee curve di quel corpo che accarezza di nuovo con le labbra si sciolgono a poco a poco, arrendendosi in parte alla sua fermezza sensuale di donna, perdono la loro forma, tremano e si ricompongono prima di un nuovo assalto.

Anche l’odore sembra essere fondamentale nella sua magia. Mentre socchiude gli occhi posso vederla inspirare in estasi l’essenza di quel che gode, delicatamente ma senza fermarsi, centimetro dopo centimetro, un atomo dietro l’altro. Schiude appena le palpebre, ma non guarda niente. Più  che un sospiro emette una goccia di fiato. Sosta un attimo per leccarsi la punta di un dito, riprende.

È di nuovo la volta delle labbra, dei denti, seguiti dalla lingua: che affonda infine, trionfante, in quel mistero bianco e denso che si celava dietro la scorza.

Ho visto tutto senza dire niente. Titubante, quasi tentennando, mi avvicino all’altra donna che mi guarda interrogativa, aspettando un mio cenno. Mi concede un breve sorriso d’intesa, prima di domandare:

– Il  signore desidera?

Schiarisco la voce, ma non posso impedirle di tremare.

– Lo stesso.

Il suo sorriso si allarga, sornione. Fa un ampio gesto della mano, e in un battito di palpebre è lì, davanti a me:  quella stessa grande, bianca, magnifica meringa alla panna che la ragazza al tavolo aveva appena finito di mangiare.

Prendo il piatto, felice come un bambino: anche il cibo può essere un piacevole peccato.

——————————————————————

Questo articolo ti è piaciuto? Condividi, lascia un like o un commento!
Seguici anche sulla nostra pagina facebook QUA!

Comments

comments

About the author

Eulalia

Eulalia

Sono una studentessa di Medicina a tempo pieno e una scrittrice a tempo perso, all’anagrafe ho ventidue anni. In realtà, credo di non averne compiuti ancora diciotto.

Leave a Comment